Screening per la Prevenzione e Diagnosi Precoce di patologie oncologiche

Screening per la Prevenzione e Diagnosi Precoce di patologie oncologiche

SCREENING PER LA PREVENZIONE E DIAGNOSI PRECOCE DI PATOLOGIE ONCOLOGICHE Bando per assegnazione di contributi a copertura totale dei costi di effettuazione presso strutture convenzionate

Il 31 Marzo 2021 è stato pubblicato il Bando “Screening per la prevenzione e diagnosi precoce di patologie oncologiche” relativo alla nuova prestazione di Welfare, rivolta agli iscritti al Fondo Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali, in servizio e in quiescenza, consistente in un contributo a copertura totale dei costi dell’effettuazione presso le strutture convenzionate di uno screening sanitario gratuito per la prevenzione e diagnosi precoce di patologie oncologiche, riservato ad una ristretta fascia di età. Tenuto conto della natura sperimentale della nuova prestazione, considerati l’interesse suscitato e le istanze rappresentate anche da soggetti istituzionali in ordine all’allargamento a una platea quanto più ampia possibile dei destinatari, l’Istituto, con il presente nuovo bando, intende accogliere le sollecitazioni al soddisfacimento di una necessità diffusa. I nuovi requisiti anagrafici e le nuove modalità di individuazione dei beneficiari, così come l’esclusione di qualsiasi riferimento alla situazione economica dei richiedenti, interesseranno le domande presentate a decorrere dei termini indicati al successivo art. 5, comma 15, del presente bando. Le domande consisteranno in una semplice manifestazione di volontà e, se idonee, verranno definite in ordine cronologico di presentazione entro il limite e fino all’esaurimento delle risorse presenti nel bilancio per la nuova prestazione

Scarica il Bando e l’Avviso Pubblico

Avviso pubblico per la costituzione di un elenco di operatori economici per l’affidamento di servizi, forniture ed incarichi professionali per le finalità dell’Ambito Territoriale Sociale

Avviso pubblico per la costituzione di un elenco di operatori economici per l’affidamento di servizi, forniture ed incarichi professionali per le finalità dell’Ambito Territoriale Sociale

L’Ambito Territoriale Sociale intende procedere alla costituzione di un elenco di operatori economici in possesso dei requisiti previsti dall’art. 45 del D.Lgs 50/2016, al fine di individuare i soggetti da invitare per l’affidamento di contratti pubblici di importo inferiore alla soglia di rilevanza comunitaria nell’ambito del settore delle politiche sociali.

Le categorie di servizi, forniture ed incarichi professionali in ambito sociale, di cui al presente avviso, sono quelle previste dall’allegato IX del D.Lgs. 50/2016 e nello specifico:

A.  Servizi di Assistenza tecnica alla gestione di Progetti cofinanziati dal F.S.E. in particolar modo a progetti P.O.N.;
B.  Servizi di Assistenza tecnica nella gestione del Fondo per la lotta alla Povertà e all’esclusione sociale;
C.  Servizi di potenziamento del “Servizio Sociale Professionale”;
D.  Servizi di potenziamento del “Servizio di Segretariato Sociale”;
E.  Servizi di Formazione;
F.  Servizi di assistenza tecnica su progetti HOME CARE PREMIUM;
G.  Servizi di assistenza tecnica su progetti cofinanziati da Fondo Sociale Regionale e Fondo Nazionale per le Politiche Sociali;
H.  Ulteriori servizi di assistenza tecnica su progetti inerenti il settore sociale.

Possono richiedere l’iscrizione all’elenco oggetto del presente avviso i soggetti aventi i requisiti previsti dagli artt. 45, 47 e 48 del D.Lgs. 50/2016:

  1. Cooperative sociali di tipo A e di tipo B regolarmente iscritte al registro regionale;
  2. Imprenditori individuali, società e professionisti;
  3. I consorzi fra cooperative;
  4. I raggruppamenti temporanei di concorrenti che abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza di uno di essi;
  5. I consorzi ordinari di concorrenti;
  6. Le aggregazioni di imprese.
  7. Liberi professionisti

L’operatore economico interessato all’iscrizione dovrà compilare apposita istanza sul modello predisposto dall’Amministrazione

La presentazione della domanda dovrà avvenire tramite una delle seguenti modalità:

– accomandata r/r al seguente indirizzo: Ambito Territoriale Sociale di Agnone – Ufficio di Piano, Piazza Dante Alighieri, n. 51 – 86081 Agnone (IS);
– posta elettronica certificata al seguente indirizzo: ambitoagnone@pec.it
– a mano, o tramite corriere, in busta chiusa, presso l’Ufficio protocollo dell’Ambito Territoriale Sociale di Agnone (IS), sito in Piazza Dante Alighieri, n. 51 – Agnone (IS), previo appuntamento telefonico contattando il numero: 0865/77369;

Scarica l’Avviso Pubblico e modelli di domanda



Avviso Pubblico per il rilascio dell’accreditamento dei soggetti erogatori dei servizi previsti dal Piano Socio Assistenziale 2020/2022 della regione Molise e dal Piano Sociale di zona di Agnone

Avviso Pubblico per il rilascio dell’accreditamento dei soggetti erogatori dei servizi previsti dal Piano Socio Assistenziale 2020/2022 della regione Molise e dal Piano Sociale di zona di Agnone

Con il presente Avviso si comunica che sono aperte le procedure per il rilascio dell’accreditamento dei soggetti erogatori dei servizi previsti dal Piano Socio Assistenziale 2020/2022 della Regione Molise e dal Piano Sociale di Zona di Agnone.

La procedura è attivata su istanza del soggetto interessato, da inoltrare al Comune di Agnone in qualità di Ente Capofila dell’Ambito Territoriale Sociale.

Coloro che hanno interesse dovranno produrre le istanze redatte nei modi e nelle forme previste dal disciplinare per l’Accreditamento soggetti erogatori Servizi Sociali ed in conformità a quanto previsto dal regolamento attuativo n. 1/2015 della legge regionale n. 13/2014.

Il Disciplinare, approvato con determina n. 100 del 18/03/2021 è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Agnone, www.comune.agnone.is.it e all’albo pretorio on line del Comune di Agnone.

Il presente avviso è aperto per l’intero periodo della programmazione regionale 2020-2022.

 

Scarica l’Avviso Pubblico e gli Allegati




Ascolto, Accoglienza e Orientamento: Attivato lo Sportello Immigrati

Ascolto, Accoglienza e Orientamento: Attivato lo Sportello Immigrati

Nasce il progetto “MOVIT-Molise Verso l’Integrazione“. Realizzato nell’ambito del fondo FAMI, scaturisce dalla consapevolezza che l’immigrazione è un’esigenza demografica ed economica, e, accompagnata da integrazione, diventa una speranza per molti individui alla ricerca di un modo per migliorare le proprie condizioni di vita.
Supervisionato dalla Prefettura di Isernia e supportato dalla Cooperativa NuovAssistenza Onlus, il progetto è stato attivato presso i tre Ambiti Sociali di Isernia, Venafro e Agnone; con esso si intende creare una rete di supporto e sostegno a tutti i migranti presenti sul nostro territorio ed in particolar modo agli ex beneficiari Sprar, oggi Siproimi.

Gli obiettivi principali del progetto sono:

  • Accompagnare gli stranieri in percorsi di formazione e avviamento all’autonomia sociale e lavorativa;
  • Creare una cultura del territorio grazie alla collaborazione dei ragazzi già presenti;
  • Riscoprire gli antichi mestieri locali e formare i beneficiari del progetto attraverso laboratori con l’aiuto delle associazioni del territorio;
  • Migliorare le conoscenze degli attori istituzionali sui temi delle migrazioni e della protezione internazionale;
  • Coinvolgere e sensibilizzare la comunità sui temi dell’integrazione dei migranti

Lo sportello di Agnone, in P.zza Dante Alighieri 51, sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e lunedì e giovedì dalle 16.00 alle 17.30.

Scarica l’Avviso Pubblico

Bando Pubblico Progetto Home Care Premium 2019 – Assistenza Domiciliare

Bando Pubblico Progetto Home Care Premium 2019 – Assistenza Domiciliare

Nel 2010 è nato il Programma Home Care Premium, che consente l’erogazione di una prestazione finalizzata a garantire la cura, a domicilio, delle persone non autosufficienti iscritte alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali e/o loro famigliari. Il programma si concretizza nell’erogazione da parte dell’INPS di contributi economici mensili, con prestazioni prevalenti, in favore di soggetti non autosufficienti, maggiori d’età o minori, che siano disabili e che si trovino in condizione di non autosufficienza per il rimborso di spese sostenute per l’assunzione di un assistente familiare. 

L’Istituto assicura altresì servizi di assistenza alla persona, c.d. prestazioni integrative, in collaborazione con gli Ambiti Territoriali Sociali (ATS) – ai sensi della legge n. 328/2000.

Scarica Allegato con il Bando Pubblico del Progetto HOME CARE PREMIUM 2019 ASSISTENZA DOMICILIARE.